Poesia sui Colli Euganei

L’utente Marco Artuso ci ha mandato una descrizione della sua tenuta sui Colli Euganei corredata da materiale video e foto da lui stesso girati. Questo splendido scenario ha ispirato in Marco la poesia oggetto del video.

Osserveremo più da vicino i colli Euganei, ovvero quel gruppo di rilievi di origine vulcanica che hanno forme e altezze molto eterogenee, colli che trovano sviluppo in un’area estesa quasi 22 mila ettari.

Questa area protetta viene mostrata per come la vede chi ce la presenta in video, parliamo di un territorio tutelato come Parco regionale dei Colli Euganei, Parco che venne istituito nel 1989. Fu in quell’anno che divenne il primo parco regionale della Regione Veneto.

Ma quanti sono i rilievi collinari Euganei?

In realtà sono davvero molti, circa cento.

Se parliamo di vero e proprio monte, allora tra i colli Euganei se ne può reperire uno solamente, questo è il Monte Venda alto 601 metri. Le alture principali che spesso sentiamo definire come monti ma che sono invece dei colli, sono i seguenti (in ordine alfabetico):

  • Altore,
  • Arrigon,
  • Baiamonte,
  • Brecale,
  • Calbarina,
  • Castello (monte),
  • Castellone,
  • Cecilia,
  • Cero,
  • Ceva,
  • Cimisella,
  • Cinto,
  • Croce,
  • Fasolo,
  • Gallo,
  • Grande (monte),
  • Lispida,
  • Lonzina,
  • Madonna (monte),
  • Oliveto,
  • Orbieso,
  • Orsara,
  • Ortone,
  • Pendice,
  • Piccolo (monte),
  • Pirio,
  • Ricco,
  • Rosso,
  • Rua,
  • Rusta,
  • Sengiari,
  • Sereo,
  • Solone,
  • Spinefrasse,
  • Staffolo,
  • Venda,
  • Vendevolo,

Queste aree verdi con la loro vegetazione originaria, e assieme alle zone prative e ricche di arbusti vedono una prevalenza della robinia, una pianta infestante, ma possiamo trovare anche altre piante presenti in queste aree.

Alla robinia si aggiungono il corbezzolo, la ginestra, l’erica ma anche il fico d’india nano che riesce ad espandersi orizzontalmente regalando agli occhi un tappeto erboso di notevole bellezza.

La vegetazione è distribuita per aree, a nord trovano collocazione i castagni, che creano degli affascinanti boschi. Poi ci sono aree boschive composte da querce vicine a roverelle, carpini neri, bagolari, ginepri e altri.

In dialetto i monti di questa area vengono chiamati monti Ruvoloni o Rugoloni/Rovoloni facendo derivare con molta probabilità questi appellativi da Rovolon.

Se passiamo alle alture quelle principali sono in ordine alfabetico: Altore, Arrigon, Baiamonte, Brecale, Calbarina, Monte Castello, Castellone, Cecilia, Cero, Ceva, Cimisella, Cinto, Croce, Fasolo, Gallo, Monte Grande, Lispida, Lonzina, Monte Madonna, Oliveto, Orbieso, Orsara, Ortone, Pendice, Monte Piccolo, Pirio, Ricco, Rosso, Rua, Rusta, Sengiari, Sereo, Solone, Spinefrasse, Staffolo, Venda, Vendevolo, Ventolone.

Questo primo parco regionale della Regione Veneto, ha una spiccata vocazione turistica, visto che in esso trovano luogo diversi siti archeologici, molte ville venete, un borgo medievale (Arquà Petrarca) e le note Terme Euganee.

I Colli Euganei vengono frequentati perché fanno ritrovare una dimensione di cui abbiamo bisogno, il video che oggi vi presentiamo ne sottolinea gli aspetti benefici evidenziandone la biodiversità.

Sono tantissimi gli itinerari sui Colli Euganei che potrai percorrere in bicicletta, oppure facendo escursioni e fermandoti in luoghi di accoglienza anch’essi caratteristici e carichi di fascino.

E come sempre non ci resta che augurarvi una buona visione del video.

Vorresti anche tu pubblicare un tuo scritto? Del materiale fotografico o video? Fai come Marco Artuso: è veloce e gratuito basta compilare il Form.

A presto!

2 Replies to “Poesia sui Colli Euganei”

  1. Veramente una grande emozione vedere ciò che era solo un mio pensiero, essere elaborato e trasformato in un incredibile filmato dedicato alla vista di tutti !
    Ringrazio tutta la redazione di Scriptamanent per l’ottimo lavoro e per questa bellissima sensazione che ora ho per merito loro, di aver lasciato una piccolissima traccia di me in questo vasto mondo !
    Vi auguro di continuare sempre con questo forte spirito di fratellanza che vi contraddistingue !

  2. Ciao Marco, parlo a nome del nostro piccolo staff e posso affermare che è stato entusiasmante per noi elaborare le tue foto, i video ed i testi che ci hai mandato. Siamo contententi che il risultato finale ti sia piaciuto!

    Il tuo podere è bellissimo e di questi tempi avere uno spazio nella natura, all’aria aperta, è davvero impagabile.
    Grazie per aver condiviso la tua esperienza!

    A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *